Appennino Bike Tour inizia il ciclo-viaggio alla scoperta dell’Italia, già centinaia le richieste di ciclisti e appassionati intenzionati a partecipare al Giro

Appennino Bike Tour inizia il ciclo-viaggio alla scoperta dell’Italia, già centinaia le richieste di ciclisti e appassionati intenzionati a partecipare al Giro

 

 

Venerdì primo appuntamento di Appennino Bike Tour alla scoperta di Altare, in provincia di Savona, e poi sabato mattina il via ufficiale del Giro con ritrovo alle ore 8,00 di fronte al Museo dell’Arte Vetraria Altarese e partenza alle 8,30 in direzione Rossiglione, in provincia di Genova.
Appennino Bike Tour, progetto promosso da Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Confcommercio e Vivi Appennino e con il supporto della Federazione Ciclistica Italiana, Legambiente, Touring Club, Unione Nazionale delle Pro-loco Italiane, Multidistretto Lions Club International nasce con lo scopo di valorizzare l’Appennino da Nord a Sud con l’obiettivo di promuovere uno sviluppo sostenibile del territorio e rilanciarne il patrimonio ambientale. Un Giro d’Italia sui generis in 42 tappe che vedrà protagonisti Sindaci ed Istituzioni di tutta Italia nel prendere parte all’evento portando il drappo tricolore da Municipio a Municipio in segno di unione del territorio percorrendo più di 2600 km, attraversando 296 Comuni,14 regioni e 25 parchi nazionali e regionali.
La staffetta istituzionale sarà coordinata del team di Vivi Appennino sull’ammiraglia Mitsubishi OutlanderPHEV, il primo veicolo ibrido plug-in a trazione integrale permanente con due unità elettriche che può ricaricarsi da solo quando è in movimento o da colonnina di ricarica fissa. Un viaggio nel rispetto dell’ambiente che vedrà utilizzare l’ammiraglia Outlander PHEV come una normale auto elettrica, con percorrenze a 0 grammi di CO2/km di oltre 50 km. Ai Sindaci che saliranno in sella saranno messe a disposizione le bici a pedalata assistita Wayel e Italwin prodotte da FIVE, Fabbrica Italiana Veicoli Elettrici, ed occhiali e casco protettivo Bollè, gli stessi del 100° Giro d’Italia. Potranno liberamente unirsi al Giro con la propria bicicletta (mtb, e-bike, bici da corsa) associazioni, pro-loco, gruppi sportivi, ciclisti professionisti ed amatoriali.
La giornata in programma venerdì ad Altare, comune famoso in tutta Italia per la lavorazione del vetro iniziata nell’ XI secolo, caratterizzato dalla presenza della Bocchetta di Altare, o colle di Cadibona, importante valico che delimita le Alpi Liguri dagli Appennini Liguri; inizia alle 14,00 nel centro del paese dove verranno aperte le fornaci delle botteghe artigiane nelle quali maestri vetrai illustreranno dal vivo l’antica arte del vetro e dell’incisione. Verranno visitati il centro abitato con le vetrine a tema bici/tricolore, i laboratori artistici ed il Museo dell’Arte Vetraria Altarese con fornace al lavoro, le soffierie artistiche, incisioni su cristallo, ceramista e la Bocchetta di Altare punto di congiunzione tra Alpi e Appennini con stele del CAI. Alla sera, nel giardino della splendida struttura liberty sede del museo del vetro si svolgerà la serata “Vetro & cinghiale” un bizzarro abbinamento che prevede una cena a base di polenta e cinghiale durante la lavorazione del vetro del maestro muranese Moreno Bardella particolarmente abile nel plasmare animali selvatici. Un pregiato cinghiale in vetro verrà estratto a sorte.
Entusiasta il neo sindaco di Altare, Roberto Briano, che afferma: “L’evento che accoglierà Appennino Bike Tour è stato ideato in collaborazione con il Museo dell’Arte Vetraria Altarese, da giovedì a sabato le fornaci del vetro di Altare saranno aperte e vedranno all’opera importanti Maestri Vetrai di Murano. Questa iniziativa da sempre richiama numerose persone sul territorio e l’abbiamo riproposta per abbinare all’aspetto sportivo anche quello culturale. A seguire abbiamo pensato ad una sorta di sagra della polenta che sarà impreziosita dall’esibizione di un mastro vetraio e da una lotteria che permetterà ad un fortunato di portarsi a casa la creazione in vetro. Nonostante la nostra Amministrazione sia stata eletta da poco più di un mese, abbiamo cercato di darci da fare ed abbiamo coinvolto tutto il territorio ed i negozianti che per le giornate in questione decoreranno le loro vetrine a tema e con i colori bianco e azzurro che caratterizzano la manifestazione.”
Lo staff di Appennino Bike Tour sarà ospite per la notte della “Cascina Miera” struttura nata come centro di educazione ambientale dell’ex riserva 3M™ e ora rifugio escursionistico della bellissima riserva naturalistica dell’Adelasia.
L’indomani, sabato 15 luglio, il ritrovo per la partenza della prima tappa di Appennino Bike Tour è fissato nella piazzetta antistante le due ville liberty alle 8,00.