Bronte, il paese del pistacchio spalanca le porte del Parco dei Nebrodi ad Appennino Bike Tour

Bronte, il paese del pistacchio spalanca le porte del Parco dei Nebrodi ad Appennino Bike Tour

La trentanovesima tappa di Appennino Bike Tour è partita questa mattina da Montalbano Elicona, uno de I Borghi più belli d’Italia alla volta di Bronte, il paese del pistacchio.
Il gruppo, accompagnato da Antonino Lo Presti, dopo essere partito ha effettuato una sosta panoramica nell’area dei Megaliti dell’Argimusco, una sorta di Stonehenge nella quale vi sono innumerevoli menhir dalle forme riconducibili ad animali, tra cui l’elefante, l’aquila, il babbuino, il coniglio e ancora il grande teschio e l’orante. Sulla cima di uno di questi vi è anche una conca presumibilmente utilizzata come fonte battesimale. Il Giro ha poi ripreso il percorso e dopo essere passato da Randazzo e da Santa Domenica Vittoria ha raggiunto Bronte dove ad aspettarlo vi era il Sindaco Avvocato Graziano Calanna, il Presidente Nazionale dell’Unione Nazionale delle Proloco d’Italia (UNPLI) Nino La Spina, il Consigliere Nazionale UNPLI Maximiliano Falerni, oltre a presidenti e rappresentanti di Proloco locali. Dopo i saluti istituzionali e il dispiegamento del drappo tricolore con le foto di rito Appennino Bike Tour è stato accompagnato dalle Proloco a visitare la chiesa si Santa Maria di Maniace presso il Castello Nelson, un piccolo tesoro britannico nel cuore della Sicilia. Qui è stato allestito per l’occasione un ricco buffet a base di specialità locali a km 0, tra cui la pesca tabacchiera di Maniace, il cui nome deriva dalla sua particolare forma e da golosi dolcetti a base di pistacchio.
Domani l’appuntamento con Appennino Bike Tour si rinnova, partenza dal Municipio di Bronte alle 8.30 in direzione Capizzi.