Conclusa la prima edizione di Appennino Bike Tour con l’arrivo ad Alia, appuntamento al 2018

Conclusa la prima edizione di Appennino Bike Tour con l’arrivo ad Alia, appuntamento al 2018

La quarantaduesima tappa di Appennino Bike Tour partita da Petralia Sottana è giunta ad Alia concludendo così la prima edizione del Giro dell’Italia che non ti aspetti.
Il gruppo è partito dal municipio di Petralia Sottana dove a salutare il drappo tricolore vi erano il Sindaco Leonardo Neglia ed altri rappresentanti istituzionali insieme a cittadini, il Direttore del Parco delle Madonie Peppuccio Bonomo, il Presidente della Pro Loco di Petralia Mariano Biagio Murgia con altri volontari.
Il gruppo, capeggiato da Marco Guccione, Consigliere del Comune di Alia che ha portato il drappo tricolore contava diversi partecipanti tra cui alcuni componenti della ASD Terrasfalto Team Bike.
Un percorso che in parte ha attraversato il Parco delle Madonie, pascoli, terreni coltivati a pomodori, vigne fino ad arrivare all’ingresso di Polizzi Generosa dove è stato possibile dissetarsi ad una sorgente nei pressi di antichi archi romani da cui si imbocca poi la strada che conduce a Piano Battaglia.
Il percorso è proseguito alla volta di Valledolmo dove ad attendere il gruppo vi erano alcuni cittadini e volontari che avevano allestito un punto ristoro, il Sindaco Angelo Conti insieme al suo vice e ad altri rappresentanti istituzionali.
Dopo una breve sosta ristorativa il Giro è poi ripartito e ha raggiunto Alia dove ad aspettarlo vi erano il Sindaco Guglielmo Felice, il Presidente UNPLI Agrigento Paolo Savatteri insieme a numerosi rappresentanti e volontari della Pro Loco del posto e cittadini.
I partecipanti e lo staff organizzativo sono stati accolti con molto entusiasmo dapprima con un punto ristoro a base di gelato artigianale al pistacchio e all’amarena accompagnato da biscotti e torte, in prossimità della Chiesa Santa Maria delle Grazie. Dopo le foto di rito con i presenti ed il drappo tricolore il gruppo e la comunità di Alia si sono spostati nell’area delle Grotte della Gurfa, dove è stato allestito un ristoro a base di specialità locali.
Il Giro è giunto al termine, dopo aver percorso oltre 2600 km, aver attraversato 13 regioni, 298 comuni e 25 parchi tra nazionali e regionali.
Un ringraziamento particolare va al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e Confcommercio-Imprese per l’Italia che per primi hanno creduto e sostenuto l’iniziativa, a tutti coloro che hanno partecipato alle varie tappe lungo tutta l’Italia, a tutti i comuni tappa e a quelli di passaggio, ai Parchi regionali e nazionali, ai partner Federazione Ciclistica Italiana, Unpli, UNAGA, Legambiente, Lions Clubs International, Touring Club Italiano, agli sponsor senza i quali questa avventura non sarebbe stata possibile Mitsubishi Motors, Wayel, Italwin, Bollé , Naturalmente Appennino, Caffitaly, Acqua Cerelia, Convento di San Francesco.
L’appuntamento con il Giro dell’Italia che non ti aspetti è per l’estate 2018, nei prossimi giorni saranno pubblicate foto, interviste e filmati di questa prima edizione. Potete seguire tutti gli aggiornamenti sulla pagina Facebook di Vivi Appennino dove verranno pubblicate anche le date della seconda edizione.