Il Giro dell’Italia che non ti aspetti sbarca in Sicilia

La prima giornata alla scoperta della Sicilia inizia a Monforte San Giorgio, splendida località circondata dai Monti Peloritani e dominata dal Colle dell’Immacolata, un’altura dalla cui sommità lo sguardo spazia fino al mare. Il team ha qui la possibilità di assaggiare le specialità della pasticceria siciliana: in particolar modo la granita con la panna montata, la brioche e i dolcetti di pasta di mandorle. Un viaggio nei sapori che si arricchisce con la “Sbergia” o “Smergia”, una pesca nettarina a pasta bianca, tipica di Monforte San Giorgio, e utilizzata non solo fresca ma anche in marmellate e confetture, come spiegano i titolari dell’azienda “La Zagara”. La Pro Loco accompagna poi il gruppo a visitare il centro storico ed in particolare la Chiesa Madre dedicata a San Giorgio e il Colle, luogo simbolo per la sua importanza strategica e storica: nel corso del tempo è infatti stato sede di un castello fortificato, di un monastero e di un lazzaretto.
Terminata la visita del Comune, Appennino Bike Tour si rimette in marcia verso Antillo, comune ricordato per il suo impegno per la pace: su un Poggio montano è stata infatti collocata una campana a memoria delle vittime di tutte le guerre. Qui vengono illustrati vari piatti della tradizione messinese, come la “Pasta alla Norma”, i crostini con creme alle melanzane e al peperoncino, e dolcetti con pasta frolla e ricotta tipici del posto. All’incontro, oltre al Sindaco Davide Paratore, al Vice-sindaco Simone Bongiorno e ad altri membri dell’amministrazione presenzia anche Concetto Orlando, Sindaco di Roccafiorita, comune limitrofo, oltre ad apporre la firma per l’intesa Plastic Free, volta a diminuire l’utilizzo di plastica, si discute sull’itinerario e su alcune possibili variazioni del tracciato che ne permetta una più facile fruizione.
La giornata prosegue poi a Montalbano Elicona, dove il Vice-sindaco Roberto Arlotta e l’Assessore al patrimonio Gianluca Materia accolgono il Giro presentando le tante bellezze storico-naturalistiche del luogo, come il Castello federiciano e la Riserva Naturale dell’Argimusco. Il Comune, molto sensibile al tema della sostenibilità ambientale, firma subito l’intesa Plastic Free e poi fiero racconta che in campo ciclistico può vantare di aver visto nel 2015 il trionfo di Egan Bernal, attuale campione del Tour de France 2019, nella Gran fondo dei Megaliti. La giornata si conclude in bellezza con la degustazione di pietanze presentate da Silvio del ristorante Il Ritrovo del Re, dove l’ingrediente principale è la nocciola. La particolarità è che i prodotti utilizzati, che provengono dall’azienda agricola Handmade, gestita dalla medesima cooperativa del ristorante, sono lavorati all’insegna della tradizione e nella riscoperta di ricette medievali.
In tarda serata il team si trasferisce a Bronte, dove trascorrerà la notte per poi iniziare gli incontri giovedì 1 agosto.