Appennino Bike Tour, la ciclovia dell’Appennino fa tappa ad Antillo e Montalbano Elicona

Appennino Bike Tour, la ciclovia dell’Appennino fa tappa ad Antillo e Montalbano Elicona

Si è conclusa ieri sera – 06 agosto 2021 – la ventiduesima giornata di Appennino Bike Tour che racconta le tappe messinesi di Antillo e Montalbano Elicona.

Partiti da Monforte San Giorgio, siamo andati alla scoperta dell’entroterra siculo per ultimare la fase di collaudo del tracciato: direzione Antillo.
In questo piccolo ma accogliente comune delle aree interne del messinese abbiamo incontrato i rappresentanti comunali: il Sindaco Davide Paratore, il Vice Sindaco Simone Bongiorno e l’assessore alla cultura Noemi Palella. Col comune erano presenti anche i rappresentanti legambientini siciliani Claudia Casa, direttrice Legambiente Sicilia e Carmelo Ceraolo, Presidente Legambiente del Longano.


In attesa del Festival Cibò So Good, ci siamo diretti per una degustazione di prodotti tipici, quali ricotta al forno, tuma fritta, pecorino stagionato con  peperoncino, focaccia messinese con acciughe e scarola, arancini. Ma non è finita qui: ci siamo “intrufolati” nelle cucine del ristorante che ci ha ospitato e lì abbiamo assistito alla preparazione artigianale dei maccheroni alla norma.

Dopo i consueti riti di inaugurazione, Alessandra Bonfanti, in qualità di Portavoce nazionale di Legambiente, ha premiato come ambasciatore Calogero Franchina, in arte Gérson, per il suo impegno all’interno dell’associazione ambientalista.
Nel primo pomeriggio ci siamo incamminati verso Montalbano Elicona, un ridente borgo che sorge tra i monti Nebrodi, annoverato tra i borghi più belli d’Italia e premiato come Borgo dei Borghi per il 2015. Salendo verso la parte alta del comune, è possibile godere di scorci panoramici mozzafiato, dove da un lato si intravede ‘a Muntagna – il vulcano Etna – e dall’altro le coste dolci del Mar Tirreno.

Nella piazza principale del borgo si sono susseguite le principali attività, tra cui la duplice nomina di Ambasciatrice e Ambasciatore dell’Appennino: all’ingegnere Gaetano Maurizio Pantano non solo per la strabiliante scoperta dei Megaliti di Montalbano Elicona, ma anche per l’incredibile lavoro di censimento dei mulini ad acqua del territorio, e a Katia Foti per l’impegno profuso nel recupero delle tradizioni, realizzando abiti medievali che vengono utilizzati dal corteo storico che sfila ogni anno tra i vicoli di Montalbano.
Verso sera abbiamo visitato il Castello Federico II, roccaforte del comune, e siamo andati a gustare le prelibatezze locali in compagnia dell’On. Roberto Travesi, sottosegretario grazie al quale sarà possibile infrastrutturare la Ciclovia degli Appennini con la cartellonistica.

Un’altra giornata che merita di essere ricordata.

Torna in alto